Il Progetto ESODO

sample image Il progetto Esodo, coordinato dalle Caritas diocesane di Verona, Vicenza e Belluno, finanziato dalla Fondazione Cariverona e svolto in collaborazione con gli Uffici di Esecuzione Penale Esterna (Uepe) e equipè educativa del carcere, prevede l’accoglienza in appartamento o in struttura di persone in esecuzione penale esterna, in misura di sicurezza e dimessi da Istituti di pena del territorio della provincia di Verona , secondo quanto previsto dalla normativa, per i quali viene attivato un piano di reinserimento sociale personalizzato nella comunità locale di appartenenza. In fase di accoglienza l'equipè di Casa Don Girelli valuta a seconda dei soggetti segnalati se è opportuno l'inserimento in struttura o in appartamento. Per ognuno di essi viene attivato un progetto personalizzato di rieducazione e riabilitazione con le seguenti finalità:

L'inserimento in appartamenti protetti e/o in struttura delle persone individuate, prevede la definizione di un progetto personalizzato di riabilitazione e rieducazione a medio- lungo termine, secondo le capacità e competenze della persona. Al termine della prima annualità Casa Don Girelli ha sostenuto 20 colloqui in carcere, ha accolto n. sei utenti, quattro in dimissioni e due in misura alternativa alla detenzione. Per tutti è stato definito un progetto personalizzato di riabilitazione socio- psicologico-comportamentale secondo le capacità e le competenze personali. Sono stati attivati tre tirocini formativi all'interno della struttura in collaborazione con il Consorzio il Solco, tenendo conto delle competenze professionali degli utenti e in collaborazione con il SERD dell' ULSS21 per un utente è stato attivato un percorso di recupero dalla dipendenza. Per la tipologia di utenti accolti, persone con patologie neurologiche, cardiovascolari, psichiatriche e utenti con dipendenza, Casa Don Girelli si avvale di un equipè di professionisti: una psicologa ed un educatore che si occupano del recupero psicologico comportamentale, di un'assistente sociale che si occupa del loro reinserimento sociale attraverso il lavoro di rete, un servizio infermieristico per la cura e assistenza sanitaria.